massetto a secco


  •  Partizioni orizzontali 


 

1.SOLAIO

2.STRATO DI LIVELLAMENTO E/O MASSETTO

3.PAVIMENTAZIONE PREESISTENTE

4.AEROGEL AF

5.LASTRA IN GESSOFIBRA

6.RIVESTIMENTO

VOCE DI CAPITOLATO


  • Sulle pareti perimetrali saranno applicate apposite fasce adesive comprimibili di altezza pari alla quota della pavimentazione finita più 2-3 cm;

  • Su pavimentazione esistente o sul piano di posa che dovrà presentarsi solido, planare, privo di asperità o avvallamenti ed in generale idoneo all'applicazione, saranno posati pannelli termoisolanti in aerogel accoppiati a lastra in gessofibra tipo AEROGEL AF (www.ecofine.it) con le seguenti caratteristiche:

  • dimensioni 1480x1000mm con bordi ribassati per uno spessore nominale pari a 25/35/45 mm, compreso lo spessore della lastra in gessofibra di 15 mm
  • resistenza termica R rispettivamente 0,69/1,34/1,99 m²K/W
  • conducibilità termica componente isolante λD 0,015 W/mK
  • fattore di resistenza alla diffusione del vapore acqueo µ 13
  • densità nominale: isolante 200 kg/m3 ± 10%, lastra fibrogesso 1150 kg/m3 ± 5%
  • Euroclasse di reazione al fuoco: isolante B/s1/d0, lastra fibrogesso A2/s1/d0 
  • I pannelli saranno posati con gunti sfalsati di almeno 20 cm e con bordi a diretto contatto tra loro, senza lasciare fughe. Si provvederà al taglio a misura dei pannelli secondo necessità;

  • I giunti tra le lastre saranno riempiti con apposito stucco tipo AF5901/AF5902 con interposto nastro in carta microforata di rinforzo tipo AF5906. Sarà eseguita preliminarmente una accurata pulizia delle aree da stuccare dai residui di polvere;

  • A rivestimento dei pannelli AEROGEL AF e con la medesima tecnica "a correre sfalsato" saranno posate lastre in gessofibra di spessore 15mm. I bordi delle lastre saranno anch'essi aderenti tra loro, ed i giunti sfalsati rispetto agli stessi dei pannelli sottostanti;

  • Le lastre saranno fissate ai sottostanti pannelli mediante viti autofilettanti da 3,9x25 mm distribuite uniformemente creando un reticolo di ca. 250x250 mm;

  • I giunti tra le lastre saranno riempiti con apposito stucco tipo AF5901/AF5902 con interposto nastro in carta microforata di rinforzo tipo AF5906. Sarà eseguita preliminarmente una accurata pulizia delle aree da stuccare dai residui di polvere;

  • In ultima battuta sarà posato il rivestimento previsto. In caso di impiego di collanti cementizi verificarne la compatibilità con i supporti in gessofibra, e se richiesto applicare idoneo fondo.

CARATTERISTICHE E VANTAGGI


Con il sistema costituito da pannelli AEROGEL AF e successivo completamento con lastre in gessofibra si possono realizzare pavimentazioni a secco di elevata qualità in maniera semplice e razionale, contenendo al massimo lo spessore del pacchetto.

Rispetto al tradizionale massetto umido la soluzione a secco ha il vantaggio di rappresentare un sistema più leggero pur mantenendo elevata resistenza ai carichi, di avere spessore inferiore e consentire una più rapida posa e messa in esercizio. Una volta posate, le lastre sono subito calpestabili e pronte per ricevere il rivestimento previsto.

La soluzione descritta rappresenta una scelta ideale per isolare partizioni orizzontali qualora si voglia evitare di rimuovere la pavimentazione esistente. 

Il sistema risulta adatto in generale per la realizzazione di pavimenti galleggianti, termicamente isolati e con ridotto spessore.

Grazie alle proprietà termoisolanti ed acustiche di AEROGEL AF sarà possibile ottenere un sistema sotto pavimentazione dalle eccellenti performance in soli 40mm di spessore.

 

Prodotto indicato

Impiego

Isolamento interno di partizioni orizzontali ad uso residenziale, confinanti con l'esterno, con ambienti non climatizzati o controterra, realizzato con AEROGEL AF posato a secco sopra massetto o pavimentazione preesistente. Massetto a secco realizzato mediante sovrapposizione di lastra in gessofibra. Finitura superficiale in ceramica, legno o altro rivestimento

 

VERS. 3.4.03

STRATIGRAFIA DI ESEMPIO


Dati elaborati con software certificato. Simbologia:  U = Trasmittanza termica,  Yie = Trasmittanza termica periodica,  fd = Attenuazione,  ϕ = Sfasamento,  Cip = Capacità termica periodica interna

1) SOLAIO LATEROCEMENTO

 

 

 Intonaco intradosso 15 mm

 Solaio in laterocemento costituito da travetti con fondelli in laterizio, pignatte di alleggerimento e soletta di completamento sp. 240mm

 Massetto monostrato  80 mm

 Pavimentazione preesistente 15 mm

 AEROGEL AF

 Lastra gessofibra 15 mm

 Rivestimento ceramico 10 mm

Parametri caratteristici in funzione dello spessore di AEROGEL AF

 

 

senza isolamento*

AEROGEL AF 25 mm

AEROGEL AF 35 mm

AEROGEL AF 45 mm

U [W/m²K]

1,531

0,711

0,486

0,369

Yie [W/m²K]

0,453 0,091 0,052 0,037

fd

0,296 0,127 0,108 0,099

ϕ [h]

9h 12' 12h 30' 13h 2' 13h 29'

Cip [KJ/m²K]

64,55 41,11 42,23 43,10

Sp. tot (mm)**

- 50 60 70

* Escludendo gli elementi 5, 6 e 7  ** Comprensivo del rivestimento da 10 mm