Nodo balcone


  •  Ponti termici


 

 

1. 2. 3.AEROGEL A2

i1.Ambiente interno riscaldato primo piano

i2.Ambiente interno riscaldato secondo piano

VOCE DI CAPITOLATO


Per voci di capitolato ed indicazioni di posa fare riferimento a SOLUZIONI/COPERTURE PIANE PRATICABILI per AEROGEL A2 e SOLUZIONI/ISOLAMENTO A CAPPOTTO per AEROGEL A2

STRUTTURA DI ESEMPIO


SOLAIO: intonaco interno sp. 20 mm; solaio in laterocemento costituito da travetti con fondelli in laterizio, pignatte di alleggerimento sp. 200 mm e getto di completamento, sp. totale 260 mm; strato livellamento impianti in CLS alleggerito sp. 70 mm, massetto armato sp. 50 mm, rivestimento in piastrelle

PARETE: blocco di tamponamento in laterizio alveolato da 300 mm intonacato su entrambe i lati con 20 mm e cappotto esterno AEROGEL A2

BALCONE: calcestruzzo armato al 2% collegato alla trave di bordo, AEROGEL A2 ; strato separazione in polietilene; massetto di pendenza sp. 50 mm armato; impermeabilizzazione e rivestimento in piastrelle. All'intradosso AEROGEL A2

ANALISI DEL NODO


Per semplicità di trattazione si riportano lo stato iniziale del nodo e due tipologie di intervento correttivo:

A - Balcone privo di correzione e parete priva di cappotto esterno (stato iniziale)

- Balcone privo di correzione e parete con solo cappotto esterno AEROGEL A2

- Balcone con correzione costituita da AEROGEL A2 sp. 30 mm all'estradosso e AEROGEL A2 sp. 40 mm all'intradosso e parete con cappotto esterno AEROGEL A2

Parametri caratteristici in funzione della tipologia d'intervento

 

 

A

B

C

Sp. cappotto (mm)

-

10

20

30

40

50

60

10

20

30

40

50

60

Um* (W/m2K)

1,124

0,712

0,575

0,496

0,444

0,406

0,378

0,645

0,499

0,416

0,362

0,324

0,296

U (W/m2K)

0,861

0,548

0,404

0,320

0,265

0,226

0,197

0,548

0,404

0,320

0,265

0,226

0,197

Ψi 1 (W/mK)

0,424

0,427

0,446

0,459

0,466

0,469

0,471

0,244

0,249

0,250

0,253

0,255

0,258

Tsi,min (°C)

15,0

15,6

15,8

15,9

16

16,1

16,2

17

17,3

17,5

17,6

17,6

17,7

 

*Calcolato nell'ambiente i1 su parete con dimensioni interne 5 x 2,60 mt. e balcone sovrastante corrente su tutta la lunghezza di parete
Simbologia : "Um"=Trasmittanza termica media comprensiva di ponte termico - "U"=Trasmittanza termica parete - " Ψi 1"=Trasmittanza termica lineica interna ambiente 1 - " Tsi , min "= Temperatura superficiale minima interna. Dati climatici esterni : Arcole (VR) zona climatica "E". Dati climatici interni : Classe di concentrazione UNI EN ISO 13788. Analisi bidimensionale agli elementi finiti secondo UNI EN ISO 10211 elaborata con software validato
 

Il grafico correla lo spessore del cappotto esterno con la maggiorazione in % della trasmittanza termica di parete "U" in virtù della presenza del balcone per le due tipologie proposte B e C. Fornisce quindi il "peso" del ponte termico incidente sulla trasmittanza media "Um" della parete.

 
 

Tipologia A

La simulazione IR mostra come il rischio di formazione di muffa sia reale (linea grigia evidenziata) con una temperatura superficiale minima raggiunta di 15°C , inferiore a quella limite calcolata per il comune di Arcole VR.  

La trasmittanza termica della parete risulta elevata con una trasmittanza lineica rilevante.

   
   

Tipologia B

Nonostante la presenza di un cappotto esterno AEROGEL A2 da 60 mm la temperatura superficiale interna non garantisce un ragionevole margine di sicurezza per scongiurare la formazione di muffe.

La trasmittanza termica media comprensiva di ponte termico del balcone - non includendo l'incidenza degli eventuali altri a contorno della parete - risulta maggiore dei limiti imposti dal DM 26/06/2015 per gli interventi di riqualificazione o ristrutturazioni importanti di secondo livello nelle zone climatiche "E".

   
 

 

Tipologia C

L'aggiunta di 30 mm di AEROGEL A2 all'estradosso del balcone e di 40 mm di AEROGEL SW all'intradosso allontana definitivamente il rischio di formazione di muffa.

La trasmittanza lineica risulta sensibilmente ridotta incidendo in minor misura sulla trasmittanza media di parete. Con un cappotto da 60 mm sono soddisfatti i requisiti richiesti per la trasmittanza limite in zona climatica "E". 

   
 

 

VANTAGGI


AEROGEL A2 consente interventi correttivi riducendo sensibilmente l'ingombro della coibentazione in corrispondenza del ponte termico. In generale, la correzione nei nodi costruttivi critici riduce l'incidenza dei ponti termici sulla facciata oggetto d'intervento ed allontana il rischio di formazione di muffe.

La giusta combinazione degli spessori all'intradosso e all'estradosso dei balconi unitamente ad un cappotto esterno fornisce la soluzione ideale per un corretto intervento di coibentazione con un ingombro di appena qualche centimetro.

Prodotti indicati

Impiego

Correzione del ponte termico nodo balcone eseguito con AEROGEL A2 posato all'estradosso a all'intradosso

 

DS M-3.40